Multe a Pianosa, la Forestale (senza mezzi) raggiunge a nuoto una barca

FacebookPrintCondividi

La pilotina che il Parco dell’Arcipelago Toscano gli ha dato era fuori servizio in quel momento e non poteva salpare. Non ci hanno pensato un attimo un ispettore e un assistente capo del Corpo Forestale dislocati a Pianosa per il periodo estivo proprio per vigilare sull’area marina protetta. E, a nuoto, hanno raggiunto l’imbarcazione a vela di 22 metri battente bandiera delle Isole Vergini britanniche con a bordo un gruppo di turisti, che si era ormeggiata intorno alle 13, tra Punta Secca e l’isolotto della Scola a Pianosa, ad una distanza di circa 400 metri dalla costa, violando le normative.
E’ stato il sistema di telecontrollo munito di telecamere e installato dal parco proprio per monitorare i confini dell’isola e avvisare i centri di controllo del Parco e del Corpo Forestale, ad allertare sabato scorso la pattuglia del Corpo Forestale dello Stato in servizio sull’isola durante il periodo estivo, il più delicato per l’area marina superprotetta e interdetta alla navigazione e all’ormeggio fino a un miglio dalla costa.
Anche le guide del Parco che stavano svolgendo il proprio lavoro sull’isola hanno notato l’imbarcazione e contattato a loro volta gli agenti.
L’ispettore e l’assistente capo della Forestale sull’isola, a quel punto, vista l’indisponibilità del mezzo nautico che era in manutenzione, per contestare la violazione amministrativa si sono visti costretti a gettarsi in mare e a raggiungere l’imbarcazione a nuoto per poi tornare nel porticciolo insieme al comandante dell’imbarcazione a bordo del tender, per formalizzare il controllo ed espletare gli atti amministrativi relativi. Ed è fioccata la multa salata.