Un minuto di silenzio a Nizza: fiori per le vittime, spazzatura per il carnefice

FacebookPrintCondividi

Nizza si fermerà per un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime dell’attentato terroristico. Al Monument du Centenaire, a pochi passi dalla Promenade des Anglais, si sta per tenere la cerimonia di raccoglimento alla quale parteciperanno varie autorità locali tra cui il sindaco della città francese. In rappresentanza dell’Italia sarà presente il console generale Serena Lippi. Mazzi di fiori, catene, peluches, biglietti per coprire le macchie di sangue delle vittime dell’attentato terroristico, mentre nel luogo dove è stato ucciso dalla polizia Mohamed Lahouaiej Bouhlel, autore della strage, un cumulo di sassi e spazzatura. Continuano  gli omaggi di turisti e residenti sulla Promenade des Anglais dove si è consumato il massacro. Nel punto dove il furgone è stato bloccato e l’attentatore è stato ucciso, qualcuno ha costruito un cumulo di detriti e spazzatura in senso di sfregio. “Crepa all’inferno” si legge su un biglietto lasciato in mezzo alle pietre. Presenti le autorità francesi, Alberto di Monaco,  il sindaco di Nizza, Philippe Pradal, il presidente della regione Provence-Alpes-Cote d’Azur, Christian Estrosi, il prefetto della regione, Adolphe Colrat, e il capitano della nazionale francese di calcio, Hugo Lloris. Alle 12, dopo il tradizionale colpo di cannone che segna il mezzogiorno, osservato un minuto di silenzio.