Messa in ricordo di Giampiero Arci. La politica come missione civile

FacebookPrintCondividi

Professionista instancabile, politico capace e ironico, Giampiero Arci, scomparso il 23 luglio 2001,  verrà ricordato giovedì 21 luglio con una Santa Messa (ore 19,30) presso la Basilica di San Marco in piazza Venezia in occasione del quindicesimo anniversario della sua morte. «Non dobbiamo buttare la spugna. Non rinunciamo al nostro sogno», era il suo motto. Un uomo – ricorda chi lo ha conosciuto – che dal passato riesce a dispetto di tutto a suggerirci il futuro».

Giampiero Arci e l’impegno civile

La Messa – spiega la sorella Enrichetta, presidente dell’associazione che porta il nome di Arci – vuole essere anche un momento di incontro con tutti gli amici dell’associazione e di Giampiero. Sarà anche un’occasione di confronto nell’affetto, nell’amicizia e nella stima per proseguire, con quanti ne condividono i valori, il percorso da lui intrapreso». La politica per Giampiero Arci doveva essere perseguita come vocazione  e progetto di vita, custode della verità, dei valori dell’uomo, della solidarietà con tutti, nella tutela del bene comune e delle nuove generazioni». Quest’anno l‘associazione, vista la delicata situazione che attraversa la politica europea, ha scelto alcune parole significative di Arci, convinto europeista ante litteram.

Europeista “ante litteram”

«C’è bisogno di una grande Europa unita a salvaguardia dei popoli nella loro identità sociale e culturale e a tutela delle singole autonomie». L’associazione presieduta da Enrichetta Arci prosegue nel suo impegno a favore dell’erogazione di Borse di studio in diritto dell’Unione europea e della formazione di giovani europeisti.  Romano doc, avvocato cassazionista, Arci è stato presidente del gruppo di Alleanza nazionale alla Provincia di Roma e consigliere per due legislature. Poi consigliere regionale del Lazio dal 2000 al 2005 e vicepresidente della commissione Bilancio della Regione. Al suo attivo anche la carica di assessore alle politiche comunitarie del comune di Civitavecchia. Anche in ambito europeo Giampiero Arci ha ricoperto numerosi incarichi di prestigio.