Marsala, mangiano pollo arrosto con i vermi: intossicati due ragazzi

Bruttissima avventura per un gruppo di cinque ragazzi, tra cui tre donne, che poteva addirittura finire peggio: tutta colpa di tre polli arrosto acquistati in un supermercato di Marsala, importante centro della provincia di Trapani.  Le interiora dei polli, infatti, erano piene di vermi. I ragazzi, purtroppo, non se ne sono accorti subito ma solo dopo averli mangiati e così due di loro – un ragazzo e una ragzza – sono stati costretti a far ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale “Paolo Borsellino” a causa dell’intossicazione alimentare.

Presentato un esposto alla Procura di Trapani

I primi malori – mal di testa e vomito – sono stati accusati dai due malcapitati appena hanno finito di ingoiare l’ultimo pezzi di pollo “ai vermi”. Quindi la corsa all’ospedale “Borsellino” dove è stata diagnosticata lìintossicazione da cibo. I cinque amici si sono rivolti a un legale, l’avvocato Antonino Rallo, che ha già presentato un esposto all’ufficio di igiene dell’Asl e alla procura della Repubblica di Trapani.

Dopo la cottura il pollo è rimasto “esposto” troppo a lungo

L’ipotesi di reato dagli inquirenti trapanesi è quella di contaminazione di alimenti e lesioni. Il sospetto è che il pollo, dopo essere stato cotto, sia rimasto troppo a lungo “esposto” consentendo quindi, alle “mosche della carne” di depositare le uova, poi diventate vermi.