Sardegna, terrore e spari in strada: commando tenta di rapinare un portavalori

Un’azione militare, con quattro persone in azione, ma sventata, alla fine, dall’intervento della polizia. L’obiettivo era un portavalori, sulla Statale 130, al km 40, nei pressi del bivio per Domusnovas, lungo la trafficata arteria che collega Cagliari a Iglesias e Carbonia, in Sardegna. Verso le 8 un commando armato ha bloccato la strada e tentato di rapinare un furgone portavalori, ma proprio in quel momento transitava una pattuglia della Polizia Stradale di Carbonia. C’è stato un conflitto a fuoco, i banditi sono fuggiti e il colpo è fallito. Il commando era composto da almeno quattro persone, armate con fucili semiautomatici. A disposizione – secondo le prime indiscrezioni – due auto per bloccare la marcia del blindato. Ma l’assalto non è andato a segno grazie all’intervento di una pattuglia della Polizia stradale di Carbonia. In quel momento gli assalitori hanno capito che il tentativo era fallito. La situazione è diventata pesantissima, con un conflitto a fuoco, ma senza persone colpite dai proiettili. I malviventi avrebbero preso con loro anche un ostaggio, subito però rilasciato. Oltre alla Polizia di Stato, che sta seguendo ora il caso, sul posto sono arrivati anche i Carabinieri. Durante l’assalto al furgone portavalori una persona, probabilmente uno dei vigilantes in servizio, è stata colpita dal calcio di un fucile, ed è stata leggermente ferita ad una mano. Niente di grave, ma è stato necessario l’intervento dell’ambulanza del 118. L’episodio sarebbe accaduto durante le prime fasi dell’assalto, quando il commando armato ha bloccato il portavalori all’altezza dell’incrocio con Domusnovas, nel Sulcis Iglesiente. Intanto lungo la 130, strada molto trafficata che collega Cagliari con Carbonia e Iglesias, si è formata in queste ore una lunga fila di auto. Se la situazione, a causa dei necessari rilievi delle forze dell’ordine e della caccia agli assalitori partita subito dopo il fallito blitz al furgone, dovesse protrarsi a lungo, la Protezione civile provvederà a distribuire bottigliette d’acqua agli automobilisti bloccati, visto anche il gran caldo annunciato per oggi in Sardegna, con temperature sino ai 40 gradi.