L’Isis minaccia attentati clamorosi il 4 luglio: colpiremo a Londra e a New York

FacebookPrintCondividi

La strage di Dacca è stata rivendicata dall’Isis. L’agenzia Amaq, vicina allo Stato islamico, ha diffuso la rivendicazione fatta dagli uomini del Califfato. Un gruppo legato all’Isis, l’Esercito dei Figli del Califfato, ha pubblicato su internet un poster che celebra l’attentato al ristorante di Dacca. L’immagine mostra un miliziano con il passamontagna e le foto delle vittime dell’attacco di Dacca diffuse da un’agenzia legata all’Isis. Una scritta in arabo e in inglese dice: “O Crociati, voi, le vostre famiglie e i vostri amici, tutti siete bersagli, vi uccideremo perfino nei vostri sogni”.

Su Twitter sono comparsi poi messaggi di avvertimento diffusi da alcuni account pro-Isis, che minacciano attentati all’aeroporto di Heatrow a Londra, in quello di Los Angeles e al Jfk di New York per il prossimo 4 luglio, giorno in cui negli Stati Uniti si festeggia l’Independence Day. Lo riferisce il Site, il portale statunitense che monitora le attività jihadiste online.

Un altro allarme giunge intanto dalla Turchia, ancora sotto shock per  l’attentato all’aeroporto Ataturk di Istanbul: un terrorista dello Stato islamico, arrestato il mese scorso dalla polizia turca per aver tentato di attraversare illegalmente il confine con altri cinque uomini, avrebbe dichiarato che l’Isis sarebbe entrata in possesso di armi chimiche per devastanti attacchi in Europa.