Rouen, i musulmani negano la sepoltura al terrorista: «Ha macchiato l’Islam»

Il presidente della comunità musulmana della Normandia, Karabila, si apprende dal Corriere della Sera, ha annunciato che non consentirà la sepoltura del giovane islamico che ha assassinato in chiesa padre Hamel e ucciso un altro fedele: «Non vogliamo macchiare l’Islam con quella persona», ha detto il responsabile della comunità musulmana, riferendosi al terrorista 19enne. «Non parteciperemo alla sepoltura, nel caso la famiglia lo richieda», ha aggiunto, e in questo è appoggiato dagli altri fedeli musulmani, i quali ritengono che il gesto fatto da Kermiche lo ponga di fatto fuori dalla comunità musulmana.

Il presidente dei musulmani della Normandia molto duro

Intanto il presidente della Comunità islamica d’Italia, Sharif Lorenzini, sarà domani a messa nella Cattedrale di Bari e qualche minuto prima dell’inizio della celebrazione liturgica guiderà un breve momento di preghiera che sarà recitata in arabo e tradotta simultaneamente da un componente della Comunità Islamica pugliese. Lo rende noto la Comunità islamica d’Italia che domani, 31 luglio, sarà domani a messa per dare un segno concreto di solidarietà. «Preghiamo insieme contro il terrorismo: domani saremo a Roma ed in altre chiese d’Italia. Ma siamo anche dispiaciuti, perché non è possibile dividersi sul nostro appello. Dopo i gravi episodi di terrorismo in Europa, ci aspettavamo una risposta corale e forte, invece a Torino e a Roma c’è anche chi prende le distanze da questa iniziativa». Lo ha detto Foad Aodi, presidente della Comai, la Comunità del Mondo arabo in Italia.