Inviata Rai al seguito del Papa trovata morta nella sua stanza d’albergo

Era un volto noto della trasmissione di Rai Uno L’Estate in diretta ed era a Cracovia per seguire la Gmg con Papa Francesco, Anna Maria Jacobini, 58 anni, trovata morta nella sua stanza d’albergo venerdì notte. A dare la tragica notizia il direttore di rete, Andrea Fabiano: «Raiuno ieri ha perso una componente della sua famiglia, Anna Maria Jacobini. A lei e famiglia il nostro abbraccio più grande e affettuoso». In un successivo tweet, Fabiano ha poi espresso vicinanza «a tutti i colleghi di A Sua Immagine impegnati a Cracovia con il dolore per la scomparsa di Anna Maria Jacobini». «Era salita nella sua stanza, per prepararsi per la cena. Tardava, così siamo saliti da lei e l’abbiamo trovata morta». Così uno dei giornalisti italiani ha raccontato l’improvvisa dinamica della morte della storica inviata del programma di Rai Uno. Anna Maria era una donna molto credente e aveva vissuto la trasferta in Polonia al seguito di Papa Francesco con grande partecipazione. Tra le passioni più forti della giornalista Rai, professionista dal 2005 dopo una lunga gavetta, quella per la squadra della squadra di calcio della Roma. Una passione che nasceva dall’orgoglio di essere figlia di un calciatore degli anni ’40, Paolo Jacobini, vincitore del primo scudetto della squadra giallorossa.