Ilva di Taranto: una foto commuove il web. Manifestante abbraccia l’agente

FacebookPrintCondividi

In piazza su fronti opposti, nella vita uniti dalla malattia. L’abbraccio, durante un sit-in di protesta a Taranto, tra una manifestante e un agente di polizia sta facendo il giro del web. Nella città pugliese venerdì hanno manifestato parenti e amici di persone che non ci sono più, o stanno combattendo contro una brutta malattia. Su Facebook, una delle mamme che erano lì, ha postato una foto dell’abbraccio con una frase emozionante: «Io lo so che siete anche voi con noi, lo so. Perché siete padri, fratelli, siete come gli operai dell’Ilva: portate il pane a casa. Poveri cristi, come noi». «La signora ieri – si legge sul profilo Facebook di Agente Lisa, pagina sociale della Polizia di Stato – era in lacrime con al collo un cartello con scritto‪”#siamotutti048″, dove 048 è il codice di esenzione per i malati oncologici. Anche il mio collega, un vice sovrintendente del Reparto mobile di Taranto, è uscito da questa terribile esperienza e mi ha detto “Quando ho letto quel cartello ho provato un colpo al cuore, in un attimo ho ripercorso quei momenti brutti e mi sono commosso. Non sono riuscito a trattenere le lacrime sotto il casco, la signora deve aver intuito qualcosa e mi ha abbracciato. Oggi mi sento un miracolato – ha continuato il mio collega – e fortunato per aver avuto sempre tanti colleghi che mi sono stati vicino”».