Colosseo, Renzi si vanta: ricordategli che il restauro partì con Berlusconi (Video)

Il Colosseo-day si trasforma in una grande passerella per il premier Renzi che gongola e si pavoneggia dell’avvenuto restauro  eseguito grazie all’imprenditore Della Valle. È una giornata importate per Roma, per il patrimonio artistico per il Colosseo e per tutto il mondo, sono le parole del ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini a margine della conferenza di presentazione del completamento del restauro esterno del Colosseo. Renzi non pede occasione per farsi bello per farsi propaganda: «Giorno strepitoso. Bisogna smetterla con le polemiche sul patrimonio culturale italiano, perché è il nostro più grande elemento di orgoglio e identità ma anche di potenziale richiamo, da Pompei a Caserta. E’ finito il tempo in cui ci si lamentava perché sulla cultura mancavano i soldi», dice dimenticando che l’iniziativa è stata finanziata da Della Valle. Poi dimentica un altro particolare fondamentale:  «Qualcuno ricordi a Renzi che il restauro del Colosseo, grazie a Della Valle, fu deciso e sottoscritto nel 2011 quando c’era il governo Berlusconi», scrive in un tweet Deborah Bergamini, responsabile Comunicazione e portavoce di Forza Italia.