Francia, panico in hotel, un uomo si barrica armato: non vuole pagare il conto

Blitz della polizia nell’Hotel Formule 1 di Bollène, nel dipartimento del Vaucluse, nella Francia meridionale. Stabile evacuato; nel perimetro che lo circonda delineata una zona di sicurezza di 250 metri e, sul posto, l’arrivo tempestivo delle forze di pronto intervento della Gendarmerie Nationale. L’autostrada A7 nei pressi dell’albergo è stata chiusa al traffico e un elicottero è stato visto sorvolare la zona. Sul posto, dopo l’arrivo delle unità speciali, anche il prefetto e i pompieri. In tutta l’area circiostante avenue Albert Peyron, si è vissuto un pesante clima di presidio armato: in una delle stanze dell’albergo, infatti, un ospite al check out si è barricato all’interno, armato.

Panico e terrore: un uomo si è barricato armato in hotel

Ci vorrà qualche ora prima di riuscire a capire e definire le motivazioni dell’uomo autore dell’incomprensibile gesto. Ore in cui si è pensato di tutto, di più. Ad un attentato terroristico di matrice islamica. Al delirio criminale di un jihadista dell’ultim’ora. All’ennesimo ricatto stragista. E invece… Invece, niente di più lontano dalla verità. Per fortuna. Le teste di cuoio della Gendarmerie Nationale, precipitatesi immediatamente sul posto, hanno avviato i negoziati con l’individuo – che pensavano potesse essere un terrorista in azione e che poi, invece, si è rivelato essere “solo” un probabile squilibrato – armato di un coltello, e che millantava anche di avere con sé un pacco sospetto.

Si pensa ad un attentato, invece, per fortuna…

Quello che per fortuna emerge nel giro di breve, però, è che quanto stava accadendo non aveva nulla a che fare con il Califfato e i suoi adepti. Non aveva nulla a che fare con miliziani e terroristi. No, «secondo la gendarmeria, l’individuo era fuori di sé e si rifiutava di pagare la stanza d’albergo» e, imbestialito con il gestore, dopo una lite sul conto avrebbe deciso di barricarsi nella stanza. Un’allerta, quest’ultima, che per una volta ha disatteso gli allarmi e disinnescato con poco la minaccia. Una paura che, fortunatamente, si è dissolta subito, come una innocua bolla di sapone…