Ennesima sparatoria negli Usa: tre morti a Seattle, ignoti i motivi

Nuova sparatoria negli States, ma non sembra che vi siano legami col terrorismo islamico. È per ora di tre morti e una persona ferita il bilancio della sparatoria avvenuta a Mukilteo, a nord di Seattle, nello Stato di Washington, sulla costa occidentale degli Stati Uniti. Un sospetto è stato già arrestato dalla polizia. Lo riferisce la città sul suo account Twitter senza aggiungere altri dettagli eccetto che in una chiesa locale è stato allestito un centro di accoglienza per genitori e parenti delle vittime. In precedenza Russia Today aveva riferito che la sparatoria è avvenuta durante un party, presumibilmente di liceali.

Ieri c’era stata un’altra sparatoria a San Diego

Una persona che afferma di aver ascoltato le conversazioni degli agenti sulla stazione radio della polizia, riferisce in un tweet di almeno 5 feriti. Ieri in Califfornia vi era stato un episodio di violenza analogo: è ancora caccia all’uomo a San Diego dove ieri nel corso di una sparatoria sono stati feriti due agenti. La polizia ha arrestato un sospetto ma è alla ricerca di altri possibili soggetti coinvolti. Lo riporta il Los Angeles Times. Nel Paese tra l’altro è alta la tensione in seguito all’uccisione di 5 poliziotti all’inizio di questo mese a Dallas e Baton Rouge.