Costretto alla dieta vegana, un altro bimbo ricoverato per denutrizione

FacebookPrintCondividi

Un bimbo di un anno è ricoverato al Policlinico di San Donato (Milano) per le conseguenze di una grave denutrizione, causata dalla dieta vegana dei suoi genitori. A riportare la notizia è oggi un articolo del Corriere della Sera. Il caso segue quello che si è verificato alcuni giorni fa a Genova, e ancora prima a Firenze. Il piccolo è nato nel maggio 2015, ed era stato portato lo scorso primo luglio all’Ospedale Fatebenefratelli di Milano con, hanno riferito i medici, “gravissima malnutrizione e i livelli di calcio quasi incompatibili con la vita”. I genitori, riporta il Corriere, “si sono prima trincerati raccomandando di non somministrare in alcun modo latte e latticini, poi hanno fatto sapere che non avrebbero collaborato e infine hanno riportato il figlio a casa”. I medici hanno informato la Procura che ha incaricato la Polizia di andare a prendere il bambino direttamente a casa, in zona Baggio. Dopo esami di accertamento all’ospedale Buzzi, il piccolo ora si trova all’ospedale San Donato, dove le sue condizioni di salute sarebbero in miglioramento.

La causa dei problemi del bambino, già affetto da una grave cardiopatia congenita, sarebbe proprio la rigida dieta adottata dai genitori. Una scelta che, secondo i medici, ha portato a un deficit di calcio “quasi incompatibile” con la vita. Di fronte alla ferma opposizione dei genitori, che hanno rifiutato di sottoporre il figlio a ulteriori accertamenti, il Procuratore del Tribunale dei Minorenni è intervenuto d’ufficio chiedendo l’immediato ricovero del bambino.