Barack Obama a gamba tesa contro Trump: «È apocalittico»

FacebookPrintCondividi

Non è bello che un presidente degli Stati Uniti intervenga a gamba tesa contro un candidato alla presidenza. Ma tant’è, a Obama è concesso quello che ad altri è vietato. «La visione apocalittica di Donald Trump non corrisponde alla realtà»: Barack Obama lo ha detto nella nella conferenza stampa congiunta con il presidente messicano, Enrique Pena Nieto,  rispondendo ai giornalisti sul discorso del candidato presidenziale repubblicano alla convention di Cleveland. “Le relazioni tra Messico e Usa – ha detto da parte sua il capo di Stato messicano –   sono solide, e suonano come un rapporto indistruttibile tra milioni di persone che vivono in entrambe le nazioni”.  Obama si è dimostrato anche sprezzante con i repubblicani affermando di non aver visto la convention di Cliveland: “Ho un sacco da fare”. Parla così un presidente in carica, che dovrebbe, come tale, rappresentare tutta la Nazione americana?