Arrestato il pirata della strada che travolse i ciclisti: era drogato

FacebookPrintCondividi

E’ stato rintracciato il pirata della strada che ieri pomeriggio a Camairago (Lodi) ha travolto una comitiva di cicloamatori ferendone 15 e poi scappando a bordo della sua Lancia Y. L’uomo, 29 anni, incensurato, che studia da infermiere, è stato rintracciato mentre vagava a piedi a Castel San Giovanni (Piacenza) da questa notte, tanto da insospettire i residenti che hanno così avvertito i carabinieri del posto. Il giovane, che i carabinieri di Lodi stavano già cercando da ieri, è residente a Codogno (Lodi) e vive con i genitori. Non sono stati ancora trovati né la sua auto, né il telefono cellulare che sostiene di avere abbandonato nei boschi intorno a Castel San Giovanni. Il giovane è risultato positivo alle analisi per gli stupefacenti. Dopo essere stato fermato dai militari aveva acconsentito al prelievo del sangue. Immediatamente dopo i carabinieri di  Piacenza hanno proceduto con il fermo su disposizione del procuratore di Piacenza, Roberto Fontana. Per quanto riguarda le condizioni dei feriti, uno dei ciclisti dovrà subire un delicato intervento chirurgico alla spina dorsale. L’uomo, un quarantenne che è anche un maratoneta amatoriale, in seguito all’impatto era stato sbalzato in aria ed era poi violentemente ricaduto al suolo. Ora si trova all’ospedale di Cremona dove gli sono state riscontrate anche fratture craniche.