Ancora sangue negli Usa. Spari sulla polizia a San Diego: morto un agente

FacebookPrintCondividi

Ancora sangue negli Stati Uniti. Ancora rappresaglie armate. Ancora spari contro la polizia. Ancora una vittima tra gli agenti. Dopo Dallas, stavolta l’epicentro dello scontro si è registrato a San Diego, in California, dove un uomo ha sparato nella notte contro due poliziotti in servizio, ferendoli gravemente, e poi si è dato alla fuga. I due sono stati tempestivamente soccorsi e ricoverati in ospedale dove però, poco fa, uno di loro non ce l’ha fatta ed è morto. A darne notizia è stata direttamente la polizia di San Diego nel proprio account Twitter, riferendo contestualmente che il secondo ufficiale è al momento sotto intervento chirurgico.

Spari sulla polizia a San Diego: morto un agente

Immediatamente scattata un’imponente caccia all’uomo: il killer è stato ricercato per ore mentre in un tweet, il dipartimento di polizia della città, chiedeva ai residenti di restare cautelativamente in casa e di «pregare per i due agenti». E proprio poco fa, attraverso gli aggiornamenti resi dal Los Angeles Times, è arrivata la notizia dell’arresto da parte della polizia di un sospetto, fermato mentre, però, ancora si è alla ricerca di altri possibili soggetti coinvolti nella sparatoria che ha ucciso un agente e ferito gravemente un secondo. Come è facilmente comprensibile, allora, nel Paese è alta la tensione in seguito all’uccisione di 5 poliziotti all’inizio di questo mese a Dallas e Baton Rouge, e quest’ennesimo episodio violento indirizzato contro due agenti non fa che esacerbare ulteriormente una situazione già esasperata fino allo stremo.