Altri 23 furbetti del cartellino: timbravano coprendosi la testa

FacebookPrintCondividi

I furbetti del cartellino non demordono, nonostante da tempo siano in atto strategie di contrasto che hanno portato molti dipendenti alla pubblica riprovazione. Episodi di ordinario assenteismo continuano ad essere scoperti. Oltre 200 episodi di assenteismo e 23 dipendenti del Comune di Boscotrecase, in provincia di Napoli, risultati essere “furbetti” del cartellino. Uno di loro, pur di non rendersi riconoscibile, strisciava i badge, due, coprendosi addirittura la testa con una scatola di cartone. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata che stamattina hanno dato esecuzione a 23 misure cautelari. I ‘furbetti’ sono accusati a vario titolo di truffa aggravata ai danni dello stato e di false attestazioni in servizio. Le telecamere nascoste dagli investigatori hanno documentato comportamenti truffaldini come “passare” il badge anche per colleghi assenti o “passare” e andar via per affari privati. Le indagini sono state coordinate dalla Procura di Torre Annunziata e i 200 episodi di assenteismo si sono registrati in poche settimane.