Monaco, sono almeno 10 le vittime della strage. Lutto nazionale in Baviera

FacebookPrintCondividi

Terrore in Germania. È salito a dieci il numero delle vittime dell’attentato di Monaco di Baviera. L’attentatore isolato dopo aver sparatosi è tolto la vita, scrive l’agenzia Dpa citando la polizia. È un 18enne tedesco-iraniano, che da tempo vive a Monaco: durante la notte la polizia di Monaco, in una conferenza stampa, ha confermato che ad agire sarebbe stato un solo uomo.

Monaco, salgono a 10 le vittime

Lo stesso che, dopo avere ucciso almeno dieci persone (ma il triste bilancio è destinato a salire) e averne ferite 16 tra il McDonald’s e il centro commerciale «Olympia» nel quartiere Moosach, si è suicidato a circa un chilometro dal luogo della strage. Si chiamava Ali Sonboly il 18enne tedesco-iraniano – si legge sul tabloid inglese Daily Mail, – il padre del killer sarebbe  un tassista e la madre lavora nella catena di grandi magazzini Karstadt.

«Sono tedesco», spara e si suicida

In un video dell’eccidio il terrorista  parla con qualcuno e dice «sono tedesco», nato in Germania, in un quartiere povero. Nessun elemento, per ora, indica un’eventuale matrice islamica dell’attacco. Sono ancora in corso per accertare se vi siano stati complici o se il giovane attentatore avesse avuto contatti con altri soggetti. Secondo quanto riportato dalla tv pubblica bavarese BR, quasi tutte le vittime della sparatoria di Monaco sono giovani. Il killer avrebbe ucciso almeno due ragazzine e sei giovani in età compresa tra 15 e 21 anni. La tv però non cita fonti di polizia. In queste ore si è riunito il comitato interministeriale federale per la sicurezza convocato dalla cancelliera Angela Merkel.

Lutto nazionale in Baviera

Una giornata di lutto nazionale è stata proclamata per oggi in Baviera, in memoria delle vittime dell’attentato di Monaco. Il presidente del Land ha dato disposizione che in tutti gli edifici pubblici vengano esposte bandiere a mezz’asta. «Il terribile attacco a Monaco di Baviera mi ha profondamente inorridito. I miei pensieri vanno alle vittime e a tutti coloro che piangono una persona cara. Mi sento vicino a tutti coloro i quali stanno intervenendo per proteggere le persone e salvare vite umane», ha detto il presidente tedesco Joachim Gauck.. Il presidente americano Barack Obama promette «tutto il sostegno necessario» alla Germania dopo l’attacco di Monaco. Mentre il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, rivolge alla cancelliera tedesca, Angela Merkel, il pensiero partecipe di tutta l’Italia e il dolore per le vittime e i feriti di Monaco.Il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk ha scritto su Twitter che «tutta l’Europa ora è con Monaco di Baviera» per sostenere i tedeschi dopo la sparatoria.