Alitalia perde oltre mezzo milione di euro al giorno: “Troppi privilegi”

FacebookPrintCondividi

«Lo sciopero ci ferisce» ha detto ieri il presidente di Alitalia, Luca Montezemolo, in commissione Trasporti alla Camera. «I privilegi che i lavoratori delle altre compagnie del mondo non hanno, e sono solo in Alitalia, non possono stare in piedi, perché la nostra azienda sta continuando a perdere denaro». Quanto denaro? Montezemolo dice che «perde 500 mila euro al giorno», ciononostante «quest’anno gli investimenti ammontano a 400 milioni di euro», si legge su “la Stampa“.

Alitalia contro i privilegi dei lavoratori

Il presidente della compagnia ha ricordato che il governo si era impegnato a investire 20 milioni di euro nei Paesi di destinazione di Alitalia, e «l’impegno non è stato rispettato». Tuttavia «nelle ultime settimane il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, ha incaricato l’ICE di studiare un piano in questa direzione». L’amministratore delegato Cramer Bail, pure presente alla Camera, ha insistito con più dettagli sulla necessità di eliminare certi privilegi: «Chiediamo ai piloti e agli assistenti di volo di pagare le tasse aeroportuali sui voli che fanno per raggiungere il posto di lavoro. Non intendo più pagare questi loro trasferimenti ogni settimana. Puntiamo a rendere operativa questa misura dal 1° settembre».

Guerra sindacati-nuovo management Alitalia

I sindacati Filt/Cgil, Fit/Cisl, UilTrasporti e UglTa in una lettera aperta a Bail rispondono che «noi non intendiamo difendere privilegi. Le sue recenti dichiarazioni alla stampa, ai media, ai passeggeri, alle lavoratrici e ai lavoratori di Alitalia appaiono eccessive, ingiuste e inaccettabili, lontane dalla verità storica e da quello che è stato fatto con sacrifici reali e tangibili per il rilancio di Alitalia Sai».