Aggredito con l’accetta nella banlieue di Parigi al grido di “Allah Akbar”

Il clima delle estreme periferie di Parigi è sempre più pesante. Il direttore dell’associazione per la distribuzione di cibo ai poveri “Restos du coeur” di Montreuil, è stato aggredito nella banlieue di Parigi da una coppia armata di un’accetta e di un coltello: è quanto riferisce BFM-TV. Secondo la sua testimonianza gli aggressori hanno gridato ‘Allah Akbar’. L’uomo più volte aveva allertatato la polizia perché era già stato oggetto di minacce di morte. Per posta aveva ricevuto una piccola bara. Ha raccotato a Le Figaro di essere riuscito a schivare l’ascia , ma poi avrebbe preso diverse coltellate. Secondo le testimonianze gli aggressori, un uomo e una donna, hanno gridato “Allah Akbarr”. Naturalmente c’è grande cautela da parte degli inquirenti  circa i motivi dell’attacco. Sessant’anni,  la vittima è stata portata in ospedale, la sua prognosi non sarebbe grave, ma è in forte stato di choc. La polizia di Parigi stava già conducendo delle indagini a seguito di alcuni messaggi intimidatori avuti dalla vittima dell’aggressione. I due sono fuggiti e “per ora, nessuna pista è privilegiata”.