«Voto Raggi contro Renzi». D’Alema smentisce “Repubblica”: tutto falso

L’articolo pubblicato da Repubblica è falso. Parola di Massimo D’Alema, anzi della sua portavoce, Daniela Reggiani, che con una nota smentisce duramente le ricostruzioni del quotidiano sulla sfida anti-renziana dell’ex premier. «I numerosi virgolettati riportati, a cominciare dal titolo, corrispondono a frasi mai pronunciate. D’altra parte, l’autore non precisa né dove, né quando, né con chi sarebbero state dette. Le riunioni di cui si parla non si sono mai svolte. La ricostruzione è frutto della fantasia del cronista e della volontà dei suoi mandanti. D’Alema, che è quasi sempre all’estero, non ha avuto modo di occuparsi della campagna elettorale di Roma».

D’Alema vota la Raggi?

Parole come pietre per mettere a tacere i “finti” retroscena pubblicati da Repubblica che, con un richiamo in prima pagina dal titolo La sfida di D’Alema, riporta la frase virgolettata «Pur di cacciare Renzi sono pronto a votare anche Raggi». Nel sommario si legge ancora: «Direi di sì anche a Lucifero per mandarlo via. Dopo di lui possibile ricostruire il campo della sinistra». E ancora si parla di diversi incontri avuti da D’Alema in Puglia, in particolare con Emiliano, e a Roma, dove Bray e l’ex sindaco Ignazio Marino sarebbero i «più assidui interlocutori» di D’Alema per azzoppare Giachetti, il candidato ufficiale del Nazareno al Campidoglio.

La smentita di Emiliano

«D’Alema ha smentito. Polemica chiusa. Lo aspettiamo a uno dei tanti gazebo per Giachetti che in questi giorni riempiono la città», scrive su Twitter il presidente romano del Pd Matteo Orfini, che alla lettura dell’articolo aveva sollecitato la risposta dell’ex premier, «spero che D’Alema smentisca al più presto. E che venga a darci una mano in questi ultimi giorni di campagna», aveva detto. In soccorso della “lealtà” dell’animatore della fondazione Italianieuropei (anche se critico con il governo Renzi) arriva anche la precisazione di Michele Emiliano. «Con riferimento all’articolo pubblicato oggi sul quotidiano “la Repubblica” a pagina 11 si precisa che non si è svolto alcun incontro tra il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il presidente Massimo D’Alema e che non è in corso alcuna interlocuzione su questioni politiche nazionali, su materia referendaria o attinenti la leadership del Partito democratico».