Virginia Raggi sindaco di Roma: doppia Roberto Giachetti, 67,5% a 32,4%

FacebookPrintCondividi

Ormai è certo, anche se non c’è ancora la conferma ufficiale: Virginia Raggi sarà il prossimo  sindaco di Roma. In base alle proiezioni, la candidata M5S ottiene il 67,5% contro il 32,4%  conseguito da Roberto Giachetti, il quale ha pubblicamente riconosciuto la sconfitta facendo gli auguri alla rivale. E’ la vittoria del M5S, ma è, soprattutto, una cocente e umiliante sconfitta per il Pd di Renzi, che viene letteralmente travolto dallo tsunami della protesta antigovernativa. Le proporzioni della vittoria di Raggi su Giachetti fanno chiaramente capire che gli elettori di centrodestra hanno votato per il candidato M5S.

Cori “onestà onestà” sotto il quartier generale M5S di Roma. La deputata Roberta Lombardi si è affacciata dalla terrazza su un lato del comitato elettorale di Virginia Raggi e ha mandato baci ad alcune decine di attivisti raccolti sotto. “Grazie Roberta!’, hanno urlato alcuni. “Grazie a voi”, ha risposto Lombardi, membro dello staff di eletti cinquestelle che affiancheranno Raggi .

La vittoria della Raggi ha già una eco internazionale. “Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 stelle, è stata eletta prima donna sindaco di Roma”: lo scrive il quotidiano francese Le Monde sul suo sito, aggiungendo che si tratta “di un evento storico ma non di una sorpresa… storico perchè è la prima volta nella storia plurimillenaria della Città eterna che una donna accede al Campidoglio”, ma non è una sorpresa, visto lo stato della Capitale: “Di fronte a questo disastro, Raggi si è accontentata di denunciare questo stato di cose”, scrive in una corrispondenza da Roma. Anche il Daily Telegraph britannico titola “Roma elegge la populista Virginia Raggi primo sindaco donna”.