Temi della maturità, l’ironia del web: i social “bocciano” Padoan e Eco

Maturità: incuranti delle lamentale mosse dal Gay Center che ha denunciato la mancanza di una traccia sulle unioni civili, gli internauti in vena social promuovono gli spunti della #primaprova. I #quasimaturi hanno da poco cominciato a svolgere il loro tema che sulla Rete si scatenano i commenti sulle proposte selezionate per gli esamindai di oggi. Del resto, indipendentemente da quanti anni siano passati (o manchino) dal proprio esame di maturità, ricordare quei momenti (o immaginarli) è divenuta una immancabile consuetudine tra i social addicted.

Maturità, i temi riletti e commentati sul web

E allora, i social – grandi protagonisti del tam tam immancabilmente intestato al toto-traccia – accompagnano a suon di cinguettii e post anche il day after: sempre nell’insegna della solita ironia beffarda. E coswì, fin da subito, a pochi minuto dall’assegnazione delle tracce, su Twitter prende il via una lunga serie di plausi. Piace l’idea di poter parlare di confini, di diritto di voto alle donne e del rapporto padre-figlio. «La #primaprova che avrei sempre voluto sostenere. Tracce favolose. Non facili, ma che sfida ragazzi. Che fortuna che avete! #maturita2016», scrive tra i primi Omar Marco Kamal. E ancora, «#primaprova Forza ragazzi, le tracce sono pertinenti, fruibili, interessanti. Metteteci concetti, riferimenti, deduzioni, opinioni», aggiunge Giuseppe Visciano. E malgrado alcuni dubbi e qualche polemica comincino a farsi strada sul web sulla scelta relativa a Eco, definita persino «scontatissima» – «Tra le tracce della #maturità un brano dal saggio di #Eco. Benissimo ma in quanti arrivano a studiarlo da programma scolastico? #primaprova», si chiede tra gli altri Andrea Conti, c’è anche chi ironizza sul tema economico e su Pil e crisi : «Tra le tracce della #primaprova due defunti: Umberto Eco e il PIL. #maturita2016», firma Sfygato de Bergerac, mentre tanti like accompagnano il conguettio che a firma di Mangino Brioches sentenzia senza la minima ombra di dubbio: «Peccato che #Padoan con la traccia sul #Pil sarebbe bocciato. #maturita2016 #primaprova». E tra chi provoca sul concetto di confine e chi ironizza su altri argomenti caldi, (#Schwazer sarà argomento per la #primaprova dell’anno prossimo sul Positivismo», twitta sarcastica un “Democratico su Marte”), c’è anche chi, come Silvano – anticipando decisamente i tempi – suggerisce una traccia per il futuro: «Sarebbe stato bellissimo se la #primaprova fosse stata sui Maró».

Ecco le tracce della prova di italiano della maturità 2016

sono stati circa mezzo milione gli studenti (503.452 per l’esattezza, 487.476 interni e 15.976 esterni) alle prese con la prima prova scritta, quella di Italianol uguale per tutti gli indirizzi, dell’esame di Maturità 2016. Come negli anni scorsi, l’invio delle tracce delle prove scritte è avvenuta attraverso il plico telematico: “buste” criptate recapitate per via informatica alle scuole. Per la loro apertura è stata necessaria una password, resa nota soltanto pochi minuti prima l’inizio della prova. Per i ragazzi il solito ventaglio di scelte: analisi del testo, redazione di un articolo di giornale/saggio breve, tema di argomento storico, tema di ordine generale. Sei le ore a disposizione per lo svolgimento. Ecco, allora, le trace proposte, con un particolare da rilevare: tre tracce su sette di quelle assegnate per la Maturità 2016 sono state anticipate dal Totoesame. Il nome di Umberto Eco circolava insistente ormai da un mese nella lista dei favoriti proposti dal sito Skuola.net, suffragato dal parere di migliaia di studenti che di settimana in settimana hanno partecipato alla rilevazione. E,come raramente accaduto negli ultimi anni, la previsione – constata infatti il portale – si è rivelata azzeccata nonostante la scomparsa dello scrittore fosse avvenuta a febbraio, ovvero un tempo in cui le tracce dovrebbero essere già in lavorazione. Anche il suffragio universale del 1946 in qualche modo è stato anticipato dai rumors della vigilia, dato che si ipotizzava una traccia relativa al 70° anniversario del referendum repubblica/monarchia. Infine il tema sul significato del confine, riprendendo un testo tratto dal libro di Piero Zanini, può essere ricondotto al macro-tema dell’immigrazione.

1) Umberto Eco sulle funzioni della letteratura è stata una delle tracce proposte ai maturandi 2016 per il primo scritto di Italiano. Per l’analisi del testo ai ragazzi è stato proposto di Eco un brano tratto dall’opera Sulla letteratura, una raccolta di saggi pubblicata nel 2002. I saggi, composti per occasioni diverse (conferenze, incontri, prefazioni di libri, ricorrenze), sono accomunati dal fatto che trattano di svariati argomenti letterari.

2) Una traccia relativa al Pil per il saggio in ambito economico e il rapporto padre-figlio per il saggio in ambito artistico: sono due delle tracce proposte questa mattina ai maturandi. In particolare: il rapporto padre-figlio nelle arti e letteratura del ‘900 è stata la traccia che hanno dovuto sviluppare gli studenti che hanno scelto il saggio in ambito artistico, mentre quelli che hanno optato per il saggio in ambito economico hanno provato a riflettere sul tema “Crescita, sviluppo e progresso sociale. È il Pil misura di tutto».

3) Il suffragio universale è la traccia proposta ai maturandi 2016 per il tema storico.

4) Una riflessione sui confini a partire da un testo allegato è stata invece la traccia proposta ai maturandi per il tema di attualità.

5) Tra le tracce selezionate, anche un’approfondimento del tema incentrato sull’avventura dell’uomo nello spazio: presente per la prima prova dell’esame di maturità nella tipologia saggio breve in ambito tecnico-scientifico, mentre per il saggio storico-politico è stata scelto il tema sul valore del paesaggio.