Sondrio, treno deraglia all’interno di un tunnel. Tutti illesi i passeggeri

FacebookPrintCondividi

Poteva trasformarsi in tragedia ma per fortuna tutto si è risolto in una grande paura. Tutta colpa di un nubifragio che si è abbattuto in serata di ieri in Valchiavenna che, stando alle prime notizie filtrate in attesa di conferme ufficiali, avrebbe fatto deragliare il treno della linea ferroviaria Colico-Chiavenna all’interno della galleria di Verceia, in provincia di Sondrio. A bordo del convoglio ferroviario si trovavano fortunatamente solo quattro persone, circostanza – questa – che ha di certo agevolato la situazione. In un treno affollato di persone e di bagagli, infatti, le probabilità di ferirsi o di restare schiacciati sotto il peso degli altri sarebbe stata molto più elevata. In questo caso, invece, è risultato molto più agevole soccorrere i pochi passeggeri a bordo e consentire loro di scendere del tutto illesi. Subito dopo sono state attivate corse sostitutive per assicurare la continuità e la regolarità del servizio.

Il treno deraglia a causa di un nubifragio

Ma l’emergenza nubifragio ha creato disagi in tutta la zona. Tanto che – sempre nel Comune di Verceia – a titolo precauzionale, oltre cento persone di diversi nuclei familiari sono state evacuate a seguito degli allagamenti di abitazioni, seminterrati e smottamenti dovuti al maltempo. Diverse squadre di figuli del fuoco dei distaccamenti di Mese e Morbegno, supportati dai volontari di Talamona, sono state impegnate in tutta la Valchiavenna fino alle prime luci dell’alba.

Nella zona evacuate centinaia di persone per il maltempo

Gli sfollati hanno trascorso la notte in alberghi della zona o ospiti di parenti in altre località. Pian piano la situazione sta tornando alla normalità e già diverse famiglie hanno potuto fare ritorno a nelle rispettive abitazioni. Ovviamente, si tratta di quelle case già sottoposte alle necessarie verifiche tecniche di staticità degli edifici. I sopralluoghi sono però finalizzati a scongiurare il pericolo di nuove frane. In ogni caso, per precauzione, Carabinieri e Polstrada avevano disposto l’immediata chiusura al traffico della statale 36 dello Spluga, allagata per un tratto di circa un chilometro. L’arteria è stata riaperta dopo l’1.30. Sul posto è intervenuto anche personale specializzato del Gruppo operativo movimento terra.