Sacconi ad Alfano: «Se Renzi non apre al dialogo, usciamo dal governo»

FacebookPrintCondividi

«Sui temi istituzionali ed europei» il premier «apra il dialogo con tutte le forze politiche», in caso contrario «Ncd dovrebbe uscire dal governo». È l’appello del senatore di Ap Maurizio Sacconi in un’intervista a Qn. «Il voto ha evidenziato una radicalizzazione del conflitto politico in Italia: dall’antiberlusconismo all’antirenzismo. Una trappola devastante per il Paese», dice Sacconi. «Sulla legge elettorale dovremmo ricostruire quantomeno la maggioranza del 2013 ma la mia ipotesi punta anche a una larga condivisione nazionale della proposta italiana per una nuova Europa, a partire da immigrazione e unione bancaria».

Sacconi dà una sterzata all’Ncd

«Occorre un atteggiamento più inclusivo, più aperto alle esigenze di equilibrio democratico, per rimuovere le ragioni divisive sulle riforme», aggiunge Sacconi. «Ncd nasce come forza di responsabilità repubblicana e ora dovrebbe avere una decisa funzione di pontiere per un vero dialogo tra il governo e tutte le forze politiche rappresentate in Parlamento sui nodi fondamentali della nazione. In caso contrario, penso che dovremmo lasciare governo e maggioranza, anche rischiando. Non si governa un tornante della storia con maggioranze variabili e lacerazioni permanenti».