Roma, rissa tra grillini e Pd. Giachetti: quella di Subiaco è solo una bufala

FacebookPrintCondividi

Botta e risposta, colpi bassi e bufale: lo scontro grillini-Pd a Roma sta diventando una rissa. I casali a Subiaco denunciati dal candidato sindaco del Pd Roberto Giachetti come sue proprietà durante il confronto tv con gli avversari in corsa a Roma finiscono nel mirino dei 5 Stelle. «Dopo i manifesti abusivi anche la casa abusiva. O almeno quasi. Perché Roberto Giachetti, che si candida a diventare sindaco di Roma col Pd, nonostante si sia riempito la bocca di parole come trasparenza e legalità è il primo a infrangere le regole e a vivere alle spalle dello Stato», denuncia il M5s di Roma in un post ripubblicato dalla senatrice Paola Taverna.

Sotto accusa i casaletti di Giachetti

«Che saranno mai due casaletti a Subiaco! Se poi somigliano a una villa con piscina e due fabbricati per un’estensione di oltre 650 metri quadrati, aò, pazienza. Però qui gatta ci cova, signori miei. A parte la storiella del vincolo di area boscata ci sono un altro paio di cosette che il vicepresidente della Camera dovrebbe spiegare ai romani», scrivono i 5 Stelle che contestano gli accatastamenti degli immobili e del terreno circostante. «A noi risulta che con tutto questo accrocco di furbate Giachetti oggi paga solo 1/3 dell’Imu che dovrebbe pagare, ovvero circa 1300 euro l’anno invece di 4500. Avete capito l’uomo che ha una storia? L’uomo delle liste all’antimafia? L’uomo in motorino (ma che sembra un’astronave)? Fa tanto la predica, si erge a cattedra morale del bene comune e poi la fa sotto il naso ai cittadini», attacca il M5s che aggiunge velenosamente: «Da quando fa politica il piddino de noantri si è messo in tasca più di 3 milioni di euro di fondi pubblici, votando sì alla Fornero, votando sì all’abolizione dell’articolo 18, mandando in strada migliaia di famiglie e pensionati». «Vabbè – concludono – ma che volemo fa, magari pure lui c’ha la sindrome del marchese del Grillo: Io so io e voi non siete un…. Occhio però, caro Giachetti, che la vita è una ruota…».

Giachetti: disperati se ricorrono a questi mezzi

Giachetti non si scompone e replica: «C’è una partita nuova con il ballottaggio che comincia a preoccupare gli esponenti del M5S se usano bufale di questo genere», come quella dei casaletti a Subiaco, dice infatti il candidato a sindaco del centrosinistra Roberto Giachetti a Tagadà. A margine del dibattito a Unindustria, Giachetti è tornato sulla vicenda. «La storia dei miei casali? Penso sia la dimostrazione del livello di disperazione della campagna dei 5 stelle. È una bufala, già trattata dal Fatto Quotidiano, che ha smentito che fossero abusivi. Non parlano, scappano, non fanno confronti e mettono in giro bufale».