Roma, donna trovata morta in casa, il figlio era con lei: non ho sentito nulla

FacebookPrintCondividi

Giallo a Roma: una donna è stata trovata morta all’alba nel suo appartamento in zona Appio, riversa sul pavimento in camera da letto, seminuda, con un cuscino sul viso e una molletta sul naso. A dare l’allarme il figlio di 25 anni che avrebbe detto di non aver sentito nulla. Sul posto la polizia che indaga sulla vicenda. Al momento non si esclude nessuna pista:  compreso l’omicidio.

Donna trovata morta in casa con cuscino in faccia

Anche se le notizie che trapelano sono scarse e frammentarie, da quanto si è fin qui evinto il ritrovamento del cadavere che giaceva a terra seminuda e con un cuscino in faccia induce a pensare che la vittima, una donna di 65 anni, sia stata soffocata. A contattare il 118 è stato il figlio che vive con lei nell’abitazione di via Enea in zona Appio e al quale si sono rivolti gli agenti del commissariato Appio Nuovo, della Squadra Mobile e della Scientifica, al momento nell’appartamento dove vivevano madre e figlio.

Il figlio ascoltato dagli agenti: non si è accorto di nulla

E proprio il figlio è ascoltato in queste ore: sembra che il ragazzo abbia raccontato agli agenti di non essersi reso conto di nulla: avrebbe detto di aver dormito in una stanza vicina e di non aver sentito nessun rumore. Non solo: da quanto ricostruito dal giovane interpellato dagli agenti sembra che la vittima avesse perso le chiavi di casa appena qualche giorno fa: e in effetti dai primi accertamenti si è visto che la porta dell’appartamento era regolarmente chiusa…