Renzi ha perso le elezioni? Poco male, adesso si rivolge agli elettori britannici

Ha perso le elezioni in Italia, non gli crede più nessuno e allora si rivolge agli elettori. Non a quelli nostrani, ma a quelli britannici. È il nuovo show di Matteo Renzi, che da Palazzo Chigi manda messaggi ai londinesi, agli uomini e alle donne della mitica Inghilterra, per dispensare il suo sapere politico, le sue grandi intuizioni, i suoi consigli in vista del referendum che sta scioccando mezza Europa.

Il messaggio di Renzi sul “Guardian”

Visto dall’Italia, sostiene Renzi, un voto per uscire dall’Europa non sarebbe un disastro, una tragedia o la fine del mondo per voi nel Regno Unito: sarebbe peggio, perché sarebbe la scelta sbagliata. «Sarebbe uno sbaglio per il quale soprattutto voi, gli elettori, ne paghereste il prezzo. Chi vuole veramente che la Gran Bretagna sia piccola e isolata?”, avverte il premier italiano non eletto e soprattutto a corto di consensi. Il messaggio viene scritto sul Guardian a favore della campagna Renain alla vigilia del referendum sulla Brexit. «Se c’è una cosa che i britannici non hanno mai fatto davanti a una sfida che riguarda il loro futuro, la loro stessa identità, è fare la scelta sbagliata», prosegue Renzi. «Una Gran Bretagna, meno grande di quella che è, andrebbe contro la stessa logica di coloro che vogliono uscire. Si scambierebbe l’autonomia per la solitudine, l’orgoglio per la debolezza e l’identità per l’autolesionismo». La filosofia di Renzi finisce qui. Ai britannici l’ardua sentenza.