Renzi nell’ultima puntata di Virus: Porro intervista il suo “epuratore”

FacebookPrintCondividi

Stasera il premier Matteo Renzi sarà ospite di Virus di Nicola Porro per un’intervista in diretta a partire dalle 23.20. Non è la prima volta che il presidente del Consiglio va nella trasmissione di Rai2, ma questa volta l’ospitata capita proprio nel giorno dell’ultima puntata del talk, che è stato chiuso tra accuse di epurazione. Porro farà un’intervista a tu per tu e a tutto tondo, per circa 40 minuti.  Il giornalista, uno dei pochi conduttori tv di centrodestra  – secondo quanto si apprende da fonti di viale Mazzini – avrebbe rifiutato l’offerta del direttore della seconda rete Ilaria Dallatana di condurre un magazine la domenica dalle 19 alle 20.30. Una collocazione da kamikaze per qualsiasi conduttore, visto che la trasmissione di approfondimento si sarebbe scontrata con tutti i telegiornali in onda sulle reti generaliste. Non era solo una sfida in salita per la contemporaneità con tutti i tg, ma nel conduttore sarebbero sorti dubbi anche sul format, ritenuto inadeguato per i contenuti. «Sono sinceramente dispiaciuta – sostiene Dallatana -. La mia proposta era sicuramente una sfida avventurosa ma anche stimolante».

Anche nel Pd “cancellare” Porro è ritenuto scellerato

Persino tra gli esponenti del Pd c’è chi è sorpreso dalla politica editoriale scellerata della Rai. «Un conduttore diventato un volto del servizio pubblico viene lasciato andare via, così potrà raccogliere i frutti della visibilità e autorevolezza propri della tv pubblica in qualche rete della concorrenza». Lo scrive sul suo profilo Facebook il deputato del Pd e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi. «Ci ritroveremo una copia di Virus su un’altra rete – spiega Anzaldi – che potrà portare via quel pubblico alla Rai. Raidue, dopo aver coltivato per anni quella collocazione e fascia oraria, andando anche contro un fuoriclasse come Michele Santoro, la regalerà alla concorrenza».  «Non era questa la Rai che doveva bandire la politica da Viale Mazzini? – si domanda invece il consigliere Arturo Diaconale – Sull’informazione non si capisce quale sia il disegno di questi vertici: non c’è un piano editoriale, non c’è il palinsesto delle tre reti». Sono tutte domande alle quali probabilmente verrà sottoposto il premier, il principale responsabile dell’epurazione di Porro e di chi canta fuori dal coro renziano.