Referendum Brexit, il “Times” scomoda persino Shakespeare

Arriva dai versi di William Shakespeare l’ultimo appello agli elettori del Regno Unito, chiamati a decidere se l’isola debba restare nella Ue o separarsi dal continente. A invocare l’immortale bardo della letteratura inglese e universale, del quale in questo 2016 si è commemorato in grande stile il 400/mo anniversario, è il Times in prima pagina con una citazione evocativa tratta dalla Commedia degli Equivoci: «Io sono per il mondo come una goccia d’acqua che nell’oceano cerca un’altra goccia».

 L’appello del Times con Shakespeare

Chiaro il messaggio: meglio insieme che in beata solitudine. La scelta del più tradizionale dei quotidiani londinesi rispecchia l’endorsement all’opzione Remain, in controtendenza rispetto alle altre testate dell’impero editoriale dello squalo Rupert Murdoch, di cui fa parte da anni: dal domenicale Sunday Times, che ha espresso sostegno a Leave in vista del referendum, al popolarissimo Sun, tabloid ferocemente euroscettico che fa risplendere in copertina il “sol dell’avvenire” sulla Gran Bretagna e fa sua la parola d’ordine degli anti-Ue auspicando che sia un “Independence Day”.

 Le previsioni degli scommettitori

L’84% dei scommettitori britannici punta su una vittoria del “Remain” al referendum sulla permanenza del Regno Unito nell’Unione europea. Lo scrive il Financial Times online citando Betfair, uno dei colossi delle scommesse online. Un’ora prima, sempre secondo i bookmakers, la percentuale era del 78%.