Passera: «Il “modello Milano” è vincente e va esportato in tutta Italia»

«Il “modello Milano” si è rivelato vincente e può essere esportato in tutta Italia perché va oltre il centrodestra tradizionale”. Lo afferma Corrado Passera, ospite ad Agorà. «Abbiamo dimostrato – sottolinea il fondatore di Italia Unica – che portare programmi giusti per risolvere i problemi reali delle persone è ciò che da troppo tempo la politica non fa. In un’Italia che è ormai tripolare, quando il vasto mondo che guarda al centrodestra si mette insieme e marcia con trazione liberale convince e può vincere».

Passera: il “modello Milano” è vincente

E poi ancora: «Il nostro obiettivo, che è stato raggiunto a Milano anche attraverso la nostra scelta di sostenere Parisi, è aggregare intorno a progetti e a persone giuste. E questa è una ricetta che può certamente funzionare in tutta Italia. Dove invece si va disuniti non si crea la possibilità di offrire agli italiani un bel polo moderato, alternativo alla sinistra, ai populismi assortiti e al Partito della Nazione». A chi invece sottolinea che una coalizione che va da Italia Unica alla Lega non può reggersi in piedi, Passera replica: «Proprio Milano è la dimostrazione che invece si può stare insieme sulla base di un progetto valido e non per convenienza di cartello elettorale. Parisi è stato bravo, ha esaltato ciò che ci unisce – conclude Passera – e ha smussato le distanze».