Moto Gp: 5 anni dopo Simoncelli un altro lutto. Muore lo spagnolo Salom

Si torna a morire al Motomondiale cinque anni dopo Marco Simoncelli. Il pilota spagnolo Luis Salom è morto in ospedale a Barcellona, vittima di un incidente  nelle prove libere della Moto2 per il Gp di Catalogna classe Moto2 a Montmelò. Lo spagnolo del team Sag è uscito di pista all’altezza della veloce curva 12 ed è rimasto a terra, mentre lo raggiungevano il personale e i mezzi di soccorso. Un elicottero ha raggiunto il punto dell’incidente, ma il pilota è stato poi portato via in ambulanza prima al centro medico del circuito e quindi subito in ospedale, dove è morto poco dopo. La sessione era stata interrotta per permettere i soccorsi a 24′ dalla bandiera a scacchi e infine cancellata per consentire l’intervento dell’elicottero.

Salom aveva 24 anni come Simoncelli

«È con grande tristezza che dobbiamo informare del decesso del pilota Luis Salom, del team Sag, per l’incidente avvenuto al circuito di Catalogna. A causa della gravità delle sue condizioni, è stato deciso di trasferirlo in ospedale in ambulanza al vicino Ospedale generale di Catalunya. Al suo arrivo, Salom è stato sottoposto ad intervento chirurgico, ma nonostante gli sforzi del team medico, è spirato alle 16.55»: così la nota della Moto Gp, che ha informato della tragica fine del pilota 24enne, letta anche in sala stampa al circuito.