Italiano ucciso in Colombia mentre era al volante della sua auto: è giallo

FacebookPrintCondividi

Italiano ucciso in Colombia. Le agenzie battono in queste ore la notizia Il nome di Emanule Martini – quarantaquattrenne ucciso a Santiago di Cali mentre si trovava nella sua auto – si aggiunge al drammatico elenco degli italiani residenti all’estero, vittime di un agguato mortale: l’ultimo caso di una catena di tragici precedenti che vede coinvolti in gialli non sempre risolti, nostri connazionali residenti aall’estero.

Italiano ucciso in Colombia: è giallo

L’omicidio sarebbe avvenuto mercoledì scorso (8 giugno ndr) e dalle poche informazioni che trapelano sul misterioso caso si apprende che l’Ambasciata, secondo quanto comunicato dalla Farnesina, sta seguendo le indagini in Colombia attivamente e  sin dal primo momento, tenendosi peraltro in contatto con i familiari della vittima sia in Colombia che in Italia. Riguardo la salma, infine, si è appreso che le spoglie della vittima sarebbero ancora a disposizione delle autorità locali per le procedure di rito, tuttora in corso.

Freddato mentre era al volante della sua auto

Un giallo, quello dell’omicidio di Emanuele Martini, che si arricchisce di incognite e di interrogativi senza risposta via via che passano le ore da quella spietata esecuzione. Come anticipato l’uomo, che viveva in Colombia già da diversi anni, è stato ucciso a Santiago di Cali mentre si trovava nella sua auto, fermo al semaforo. In base a quanto fin qui ricostruito sulla dinamica dell’agguato, un’altra macchina gli si sarebbe affiancata quando, nel giro di pochi istanti, il passeggero avrebbe scaricato una raffica di colpi contro Martini. Un esecuzione veloce. Spietata. Una modalità omicidiaria purtroppo non inedita in Colombia…