Italiano arrestato in Marocco con l’accusa di preparare attentati per l’Isis

FacebookPrintCondividi

Le autorità marocchine hanno annunciato l’arresto di un cittadino italiano accusato di preparare attacchi per l’Isis. L’uomo, che non è stato identificato, è stato arrestato all’aeroporto di Oujda Angad, vicino al confine con l’Algeria. Risiedeva in Belgio, ma aveva trascorso un lungo periodo a Casablanca dopo il suo arrivo in Marocco nel 2015.
A fornire alcuni dettagli è stato il ministro dell’Interno marocchino, Mohamed Nabil Benabdallah, secondo il quale l’italiano è stato indottrinato da gruppi di radicalisti islamici, tanto che avrebbe tentato di unirsi ai campi di addestramento dell’Isis nel 2014. L’uomo, secondo quanto hanno comunicato le autorità marocchine, è stato arrestato mercoledì scorso.