Italiano arrestato in Marocco con l’accusa di preparare attentati per l’Isis

Le autorità marocchine hanno annunciato l’arresto di un cittadino italiano accusato di preparare attacchi per l’Isis. L’uomo, che non è stato identificato, è stato arrestato all’aeroporto di Oujda Angad, vicino al confine con l’Algeria. Risiedeva in Belgio, ma aveva trascorso un lungo periodo a Casablanca dopo il suo arrivo in Marocco nel 2015.
A fornire alcuni dettagli è stato il ministro dell’Interno marocchino, Mohamed Nabil Benabdallah, secondo il quale l’italiano è stato indottrinato da gruppi di radicalisti islamici, tanto che avrebbe tentato di unirsi ai campi di addestramento dell’Isis nel 2014. L’uomo, secondo quanto hanno comunicato le autorità marocchine, è stato arrestato mercoledì scorso.