Isernia, in ballottaggio due di centrodestra: vince d’Apollonio

Giacomo d’Apollonio, nuovo sindaco di Isernia, generale della Guardia di Finanza in pensione, riporta il centrodestra a Palazzo San Francesco dopo quattro anni in cui, dal 2012, si sono alternati due sindaci sfiduciati del centrosinistra e tre commissari prefettizi. D’Apollonio ha vinto, con oltre il 59% delle preferenze, un ballottaggio tutto interno al centrodestra contro l’avversario Gabriele Melogli (41%) che aveva governato la città per dal 2002 al 2012. Al primo turno D’Apollonio aveva ottenuto il 25,14% delle preferenze, con due liste civiche e una di partito, Isernia in comune, Fratelli d’Italia e Insieme per il Molise; quest’ultima fa capo all’ex governatore del Molise Michele Iorio, fuoriuscito da Forza Italia. Melogli aveva raggiunto il 19,13% delle preferenze con quattro liste, due civiche e due di partito: Fi, ‘Alleanza per il futuro’, ‘Noi con Salvini’ e ‘Isernia Unica’. Al primo turno i candidati sindaco erano nove, mai un numero così alto nella storia del capoluogo. «Grazie a tutti i cittadini, anche quelli che non mi hanno votato. Sarò il sindaco di tutti» ha detto il neoeletto. «Con una figura nuova come la mia Isernia ha voluto svoltare – ha aggiunto – Ha dato un segnale politico forte al centrosinistra che governa la Regione».

 La vittoria del centrodestra, un segnale politico per la Regione

Per il ballottaggio non ci sono stati apparentamenti politici ufficiali, solo negli ultimi giorni uno degli altri candidati sindaci, Cosmo Tedeschi (Lista Civica), si è schierato apertamente con d’Apollonio affiancandolo durante il comizio di chiusura della campagna elettorale. D’Apollonio ha tratteggiato le caratteristiche della sua amministrazione: «Sarà chiara, trasparente e onesta, dalla parte del cittadino, delle esigenze della gente per cercare di migliorare la qualità della vita». Quanto alla squadra che lo affiancherà «sarà fatta di persone che dovranno lavorare con me a una cosa importante e delicata: dare un futuro a Isernia». Messaggi di apertura all’opposizione: «Mettendo insieme le forze, unendole verso un’unica direzione, quella di Isernia e degli interessi dei cittadini, credo che questo salto di qualità possiamo farlo tutti insieme. I nostri programmi sono simili e le idee importanti, forti, determinanti per un futuro migliore sono tutte valide». «Due esponenti del centrodestra al ballottaggio di Isernia è un risultato storico e un segnale politico per la Regione Molise». Lo ha dichiarato il consigliere regionale Michele Iorio. «”Non rivendico il risultato – ha aggiunto – Isernia vuole riaffermare il suo ruolo dopo il fallimento del centrosinistra. La vittoria di d’Apollonio è una risposta adeguata ai bisogni della città».