Nei guai altri 7 furbetti del cartellino dipendenti dell’Inps in Campania

FacebookPrintCondividi

Furbetti del cartellino impenitenti. La stangata del governo è arrivata ma questo non ha impedito aette dipendenti dell’Inps di San Giuseppe Vesuviano (Napoli) di reiterare le false timbrature del badge, nonostante il clima che si era creato intorno a questa pratica odiosa. Pertanto, sono stati scoperti e sottoposti a misure cautelari (tre all’interdizione dai pubblici uffici e quattro all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria) per assenteismo.

False timbrature del cartellino scoperte da Gdf

I provvedimenti, emessi dal gip del tribunale di Nola, sono stati notificati dalla Guardia di Finanza. L’ipotesi di reato, contestata dalla Procura di Nola nell’ambito di una indagine avviata nel 2015, è quella di false attestazioni o certificazioni nell’utilizzo di badge. I fatti contestati sono stati accertati con alcune telecamere posizionate dagli investigatori sia all’interno della struttura, nei pressi dell’orologio marcatempo, sia all’esterno dell’ufficio, in modo da verificare l’allontanamento. Erano in 16 a lavorare negli uffici dell’Inps di San Giuseppe Vesuviano. Ma sette dipendenti, praticamente il 40% dell’organico, erano abituati ad assentarsi sul posto di lavoro nonostante avessero timbrato il cartellino. Pratiamente un sistema. Per loro ora sono guai seri.