Berlusconi, secondo giorno al San Raffaele. Pascale: Silvio sta meglio

Secondo giorno di ricovero di Silvio Berlusconi all’Ospedale San Raffaele di Milano per alcuni problemi di salute legati a uno scompenso cardiaco. Le sue condizioni sono buone. Lo ha confermato Alberto Zangrillo, medico personale del Cavaliere e direttore dell’Anestesia e Rianimazione della stessa struttura, nel bollettino dell’ospedale: «Il quadro clinico generale è buono e stanno procedendo positivamente gli accertamenti clinico-diagnostici programmati».

Berlusconi, secondo giorno in ospedale

Berlusconi ha passato una notte tranquilla e oggi per lui è una giornata di accertamenti. Fonti di Forza Italia avevano precisato nella giornata di ieri che il Cavaliere non aveva avuto alcun malore nei giorni precedenti al ricovero, e che i sintomi riscontrati avevano  portato i medici a consigliare una degenza di qualche giorno per fare i dovuti accertamenti.

Il Cav riceve la visita della figlia Marina e della compagna

Il Cavaliere ha ricevuto oggi la visita della figlia Marina. Entrando in ospedale ha detto che il padre «sta bene, sto andando a trovarlo». Anche il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri  e l’avvocato Niccolò Ghedini sono andati a trovare Berlusconi. Ghedini è rimasto in ospedale un paio d’ore e a chi gli ha chiesto  delle condizioni di salute dell’ex premier ha risposto: «Benissimo».   Anche la compagna Francesca Pascale si è recata in ospedale ed è rimasta al fianco di Berlusconi per tutta la mattinata. A cronisti ha detto che Berlusconi «sta meglio».