Esplosione a Milano: 3 morti e due bimbe ustionate

Un’esplosione si è verificata in un palazzo di via Brioschi, in zona Navigli a Milano. Sul posto si sono recate tempestivamente numerose squadre dei vigili del fuoco e ambulanze. Lo scoppio, che ha provocato il crollo di una parte dell’edificio, registra un bilancio drammaticamente provvisorio di almeno 3 morti oltre ad alcuni feriti, tra cui n un palazzo dei Navigli a Milano é di3 morti e 2 feriti, tra i quali due bambine ustionate trasportate all’ospedale Niguarda . Le drammatiche conferme arrivano dalla Questura di Milano.

Esplosione in una palazzina a Milano: 3 le vittime

E si aggiorna, purtroppo, agli ultimi drammatici dettagli, il bilancio delle vittime della tremenda esplosione a Milano: secondo i vigili del fuoco, fra i tre morti del tragico incidente ci sarebbe proprio la madre delle due bimbe ustionate, una donna di 43 anni, mentre risulta ferito il padre 51enne. Le due piccole, intanto, ricoverate al Niguarda – hanno 11 e 6 anni – al momento verserebbero in gravi condizioni al centro grandi ustionati.

Esplosione a Milano: la causa sarebbe una fuga di gas

E come sempre, purtroppo, in questi casi, via via che passano le ore arrivano le tragiche conferme: e così, mentre viene confermata la causa dell’esplosione e del crollo ipotizzata sin da subito dai vigili del fuoco, e individuata nella fuga di gas, si apprende anche che lo scoppio sarebbe stato particolarmente violento, tanto da provocare persino la rottura dei vetri dei palazzi nel raggio di almeno 200 metri. L’esplosione, infatti, ha completamente distrutto un’ala della palazzina che fa parte di un complesso residenziale al n.65 di via Brioschi, strada compresa tra via Meda e via Pezzotti. E intanto, dopo l’esplosione che gli abitanti dei palazzi vicini hanno definito “fortissima”, molte persone si sono riversate in strada ancora in pigiama. Le vie limitrofe a Via Brioschi sono state chiuse al traffico per far intervenire i soccorsi. Sul posto è arrivato anche l’assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, Marco Granelli. Numerosi mezzi di soccorso di vigili del fuoco, polizia e carabinieri stanno isolando la zona.

Esplosione a Milano: il racconto di un testimone

“Sembrava l’esplosione di una bomba, la prima cosa a cui ho pensato è stato un attentato, ma poi ho capito che proveniva da quell’abitazione”. Lo ha raccontato un abitante di Via Brioschi, che, mentre stava facendo colazione in casa, ha udito l’esplosione che ha causato il crollo di parte di un palazzo, provocando tre morti accertati e alcuni feriti. L’uomo ha spiegato che il palazzo era stato recentemente ristrutturato: “Non so cosa possa essere successo, magari – ha ipotizzato – una fuga di gas, magari qualcuno aveva in casa una cucina economica”…