Far west a Palermo, “duello” in piazza tra due famiglie: 1 morto e 4 feriti

FacebookPrintCondividi

Far west a Palermo: quando i riflettori sulla città non si sono ancora spenti sull’incredibile delitto di un uomo ucciso da un vicino per una assurda lite sui panni stesi, accade quello che si tema possa accadere, ma che ci si augura non avvenga mai: una lite tra famiglie, un duro scontro allargato che sulla strada ha lasciato – letteralmente – un ragazzo.

Far west a Palermo: è duello tra due famiglie in lite

E allora, un morto e quattro  persone ferite, di cui due gravissime, oltre a cinque arresti per rissa aggravata: è questo il drammatico bilancio del “duello” a coltellate avvenuto sabato sera in piazza Lampada della Fraternità a pochi passi da via Trabucco nel quartiere Cruillas di Palermo. Due i nuclei familiari a scontrarsi: i Lo Piccolo e i Frisco. E al termine della violenta lite, a rimanere a terra privo di vita è stato il 27enne Roberto Frisco, il cui cadavere è rimasto in strada a lungo. Feriti in modo grave il padre della vittima, Giuseppe, di 54 anni, e il fratello Francesco di 31 anni. Giuseppe è ricoverato a Villa Sofia in prognosi riservata.

Far west a Palermo, il bilancio: 1 morto e 5 arrestati

Gli altri due feriti appartengono, invece, alla famiglia Lo Piccolo. Si tratta di Salvatore, di 19 anni, e di Nunzio, di 23, le cui condizioni vengono considerate gravi, anche lui ricoverato a Villa Sofia. Il terzo contendente appartenente alla famiglia Lo Piccolo è il padre Giuseppe, 43 anni, unico rimasto illeso, fuggito e poi catturato durante la notte. Una notte, quella appena trascorsa, di interrogatori e di perché, ma che non ha fornito le risposte cercate. Non è ancora chiara, infatti, la causa che ha scatenato la rissa sulla quale indagano i carabinieri, che stanno lavorando anche per ricostruire i singoli ruoli dei contendenti, per comprendere chi sia stato ad uccidere materialmente la giovane vittima di questa mattanza tra famiglie a cielo aperto.

La ricostruzione dei fatti dei carabinieri

Quello che i carabinieri sono riusciti a ricostruire al momento è che la vittima, Roberto Frisco, in serata aveva litigato in pizzeria con un altro ragazzo, che è ricercato, mentre tutti i protagonisti della rissa sono in stato di arresto. La vittima, dopo la discussione, si sarebbe rivolto ai Lo Piccolo, ai quali avrebbe chiesto aiuto per vendicarsi. Le due famiglie si sono incontrate vicino casa dei Lo Piccolo, nel quartiere Cruillas, e la lite sarebbe a quel punto degenerata. Riassumendo, allora, in stato di arresto in ospedale, ricoverati per le ferite di arma da taglio riportate, ci sono Giuseppe e Francesco Frisco, padre e fratello della vittima, e Giuseppe Lo Piccolo, unico illeso, e i figli Nunzio e Salvatore.