Una domandina a Renzi: chi paga la sua campagna elettorale a sostegno del Pd?

FacebookPrintCondividi

Tre domandine sulla campagna elettorale di Matteo Renzi, una su tutte: chi paga? Noi? A porre i quesiti su Formiche.it è Stefano Biasoli, presidente di Federspev (Federazione Nazionale Sanitari Pensionati e Vedove) di Vicenza. Partendo dal doppio ruolo che Renzi riveste a livello nazionale – è premier ed è anche il segretario del Pd – Biasoli si è posto alcune domande. In sostanza, vuole capire chi sta pagando concretamente gli spostamenti che il Renzi-segretario ha fatto in questi ultimi giorni di campagna elettorale per sostenere i candidati sindaco piddì. Infatti, nulla questio se Renzi si sposta coi mezzi di Stato nella sua veste di premier. Cosa ben diversa è se lo fa nel suo ruolo politico di segretario del Pd. Come ha fatto anche ieri a Napoli a sostegno della candidata Valeria Valente.

Le domande sulla campagna elettorale di Renzi

Ed ecco le domande. «Nessuno se l’è chiesto, finora – scrive il presidente di Federspev – Ma il boy-scout toscano, con carica duale, a spese di chi gira l’Italia, per la campagna elettorale del Pd? Il segretario del Pd, accidentalmente anche presidente del Consiglio, dopo un lungo periodo di disinteresse, negli ultimi giorni delle amministrative si è messo a girare l’Italia come fosse una trottola».  E la domanda sorge spontanea: «Poiché sono malfidente, chiedo: a spese di chi, Renzi, sta facendo la campagna elettorale per il suo partito? A spese della Nazione (quindi anche a spese di chi non vota Pd) o a spese del “suo” Pd?». E, infine, l’interrogativo cruciale: «Con che mezzo (elicottero, aereo, treno, autoblindata e scortata) sta girando Renzi su e giù da Torino a Napoli? Vorrei proprio saperlo».

I dubbi sugli spostamenti di Renzi

In effetti qualche dubbio si pone. Per esempio, nella giornata di chiusura della campagna elettorale a Napoli della candidata del Pd, Valeria Valente lui stesso ha citato i suoi viaggi in elicottero: «La vostra città ha luoghi caratteristici e potenzialità enormi in valori umani che gli indicatori economici non rilevano. Quando vengo in elicottero vi dico che toglie il fiato la bellezza della vostra città. Eppure cosa ci manca?». Ieri, a Napoli, nelle ore in cui Renzi parlava, volteggiava nell’aria un elicottero dell’Aeronautica. Lo ha utilizzato lui? Di sicuro è opportuno chiedersi chi paga gli spostamenti che il segretario del Pd ha fatto durante la campagna elettorale. Come ha fatto dalle colonne di un’autorevole rivista il presidente della Federspev: «Renzi chi paga i tuoi viaggetti? I cittadini? Restiamo in attesa di una tua risposta».