Decine di telefonate, appostamenti, sms all’ex: stalker arrestato a Milano

Una cinquantina di telefonate e numerosissimi messaggi in una sera e poi l’appostamento sotto casa della sua ex. Non accettava la fine della relazione Valentino C. 47 anni, arrestato per stalking dalla Polizia la scorsa notte a Milano. A lanciare l’allarme è stata proprio la sua ex compagna, coetanea e anche lei italiana, che una decina di giorni fa aveva deciso di troncare il rapporto senza sapere che per lei sarebbe cominciato un incubo: poco dopo l’1.30, ha chiamato la volante spaventata, chiedendo aiuto in quanto sotto casa c’era, ad attenderla, il suo ex fidanzato. La donna ha raccontato di non aver avuto più tregua dal momento della rottura della relazione: il suo ex ha cominciato a perseguitarla con chiamate – a cui non ha risposto – e messaggini del tipo “rispondi o te ne pentirai”, “la nostra storia non è finita qui” o “buona notte. Se scegli di amarmi ti porto in paradiso, altrimenti all’inferno. Non c’è una via di mezzo. Scegli tu”. La pioggia di telefonate e messaggi si è ripetuta anche ieri sera mentre era fuori a cena con amici: almeno una cinquantina di chiamate (senza risposta), tantissimi sms e, infine, l’ appostamento sotto casa dove l’uomo è stato arrestato.

È il secondo stalker arrestato in poche ore

Due giorni fa, inoltre, un uomo ha picchiato e minacciato con un coltello la sua ex convivente: per questo un ungherese di 42 anni è stato arrestato dalla polizia. È accusato di stalking, lesioni, porto abusivo di oggetti atti ad offendere, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, per aver reagito ai poliziotti che lo arrestavano. È successo nel ponente di Genova, nei pressi della stazione ferroviaria di Prà. A chiamare gli agenti alcuni cittadini che hanno assistito all’aggressione. Gli agenti hanno poi scoperto che la donna, una trentenne italiana, aveva denunciato in passato l’uomo per molestie e violenza sessuale. «Non si rassegna alla fine del nostro rapporto e mi tormenta rendendomi la vita impossibile», ha detto in lacrime la donna. L’uomo alla vista degli agenti ha reagito con violenza.