Buona affermazione per le liste di Azione Nazionale, ma c’è il caso Roma

FacebookPrintCondividi

“Sono significativi i risultati delle Liste civiche promosse in tutta Italia da Azione Nazionale“. Lo dice il portavoce di Azione Nazionale Fausto Orsomarso. “A Napoli la Lista “Napoli Capitale” ha eletto un consigliere  raccogliendo il 3,26% dei voti. A Cosenza la Lista “Cosenza Positiva” è arrivata al 7,43% eleggendo 3 Consiglieri di maggioranza con il Sindaco Occhiuto. A Bologna la Lista “Uniti si vince” ha raccolto il 2,45%. A Rimini la Lista “Uniti si vince” ha eletto un Consigliere con il 3,54% dei voti. A Trieste la Lista “Un’altra Trieste Popolare” di Alessia Rosolen ha raccolto il 2,68%. Candidati di Azione Nazionale erano presenti nelle Liste civiche di Parisi e Morano a Milano e a Torino. L’unico dato in controtendenza è quello di Roma in cui Azione Nazionale ha contribuito a promuovere la Lista Storace, ma è evidente che nella Capitale i risultati di tutte le liste di centrodestra sono stati fortemente ridimensionati dal successo personale di Giorgia Meloni. Nella Capitale, infatti, anche Forza Italia è stata ridimensionata al 4%, la Lista Roma Popolare del Ministro Lorenzin si è fermata all’1,2%, mentre Noi con Salvini ha raggiunto solo il 2,7%, nonostante la sovraesposizione mediatica del suo leader. Questi risultati nel loro complesso dimostrano che in tutta Italia cresce la voglia di riavere un centrodestra credibile e unito: il nostro movimento nato per aggregare e non per dividere ha dimostrato che quello che manca oggi al centrodestra può essere rimesso insieme”.