Ballottaggi, affluenza in calo: alle 19 ha votato il 36,56%. Giù a Roma e Napoli

FacebookPrintCondividi

Ballottaggi, affluenza in calo.  E’ stata del 36,56% l’affluenza alle urne rilevata alle 19 nei 113 comuni – esclusi il Friuli Venezia Giulia e la Sicilia – chiamati al ballottaggio per l’elezione dei sindaci. Il dato è stato diffuso dal Viminale. Al primo turno, alla stessa ora, la percentuale dei votanti era stata del 43,72%.

Ecco il dato nelle principali città dove si sono svolti i ballottaggi. Torino: 39,15%, si affrontano, Piero Fassino (centrosinistra) e Chiara Appendino (M5S). Al primo turno l’affluenza alla stessa ora era stata del 41,32%. Milano: 39,72%,  si fronteggiano Stefano Parisi (centrodestra) e Giuseppe Sala (centrosinistra). Al primo turno l’affluenza alla stessa ora era stata del 42,43%. Roma: 34,90%, Roberto Giachetti (Pd), Virginia Raggi (M5S).  Al primo turno l’affluenza alla stessa ora era stata del 39,39%.  Napoli: 25,27%, Luigi De Magistris e Gianni Lettieri Al primo turno l’affluenza alla stessa ora era stata del 37,99%.   Bologna: 41,64%, ballottaggio  tra Virginio Merola (centrosinistra) e Lucia Borgonzoni (centrodestra). Al primo turno l’affluenza alla stessa ora era stata del 46,36% Trieste: 38,19% (lo si rileva dal sito della Regione Friuli Venezia Giulia), ballottaggio  tra Roberto Cosolini (centrosinistra) e Roberto Dipiazza (centrodestra). Al primo turno l’affluenza alla stessa ora era stata del 42,27%.

Roma e Napoli risultano dunque le città che hanno fatto registrare l’affluenza più bassa in questa tornata di ballottaggi. La più alta affluenza è stata invece registrata a Milano e Bologna, dove è in corso la sfida tra candidati a sindaco di centrodestra e di centrosinistra