Attentato alla vigilia delle elezioni, bruciata l’auto del sindaco di Fonni

FacebookPrintCondividi

Attentato incendiario alla vigilia del rinnovo del Consiglio comunale ai danni del sindaco di Fonni (Nuoro), Stefano Coinu. La sua auto, una Bmw, è stata data alla fiamme ed è stata completamente distrutta. Non ci sono dubbi sulla matrice dolosa dell’attentato: erano presenti infatti tracce di liquido infiammabile. Coinu, sindaco uscente e coordinatore provinciale di Forza Italia, è in corsa per il secondo mandato. All’ora dell’attentato Coinu si trovava in una pizzeria insieme ai candidati della sua lista. La Bmw data alle fiamme era parcheggiata a cento metri dal Municipio di Fonni e quell’ora in paese c’era in giro ancora tanta gente.

 Attentato alla vigilia delle elezioni:  la solidarietà a Coinu

Coinu ha ricevuto per l’attentato la solidarietà del coordinatore regionale di Forza Italia, l’ex governatore sardo Ugo Cappellacci, e del capogruppo FI in Consiglio regionale, Pietro Pittalis. Alla lista di Coinu è contrapposta quella di Daniela Falconi. In Sardegna domani si vota in 99 Comuni, compreso Cagliari. «Questo attentato – ha detto la sua avversaria Daniela Falconi – ci lascia senza parole».