Arrestata ladra zingara con 25 identità: deve scontare oltre 19 anni di carcere

FacebookPrintCondividi

Deve scontare oltre 19 anni di carcere per un cumulo di pene: Caterina Vukoviczingara ladra di 26 anni condannata 30 volte e specializzata in furti seriali negli appartamenti, è stata arrestata ieri pomeriggio dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Anzio-Nettuno.
Responsabile di numerosi reati, per la maggior parte furti in appartamento, la ladra zingara era ricercata in tutta Italia, da Roma a Milano, da Frosinone a Vicenza sino a Nuoro ed Oristano, tutte città dove la zingara era riuscita sino ad oggi a sfuggire alle forze dell’ordine.
Gli investigatori erano venuti a sapere da alcune fonti informative che la ladra zingara in questo periodo gravitava proprio nella zona di competenza del commissariato Anzio-Nettuno.
I poliziotti, coordinati da Antongiulio Cassandra, hanno effettuato diversi appostamenti in alcune zone dove erano parcheggiati alcuni camper e roulotte di zingari di etnia rom.
Durante questa attività investigativa gli agenti avevano notato, in particolare, uno dei mezzi spostarsi tra la zona balneare e la campagna di Aprilia, dove si fermava sempre durante la notte. Immaginando che la ladra zingara potesse trovarsi li, gli investigatori hanno atteso il momento opportuno. Si sono avvicinati in abiti civili per non essere notati e hanno bussato alla porta di un’abitazione in campagna a pochi metri dal posto in cui era parcheggiato il camper. La ladra zingara era effettivamente all’interno e ha tentato di fuggire mezza nuda dalla finestra sul retro del casolare, trovandosi però davanti due poliziotti. Identificata con il suo vero nome, Caterina Vukovic, la ladra zingara è stata accompagnata negli uffici del Commissariato di Anzio-Nettuno, dove le è stato notificato il provvedimento restrittivo con la pena residua da scontare per un totale di 19 anni 6 mesi di carcere. Sperando che non trovi qualche magistrato buonista disponibile a scarcerarla.