Ancora sangue a Roma: albanese accoltellato in strada dai connazionali

FacebookPrintCondividi

Probabilmente una resa dei conti. Sta di fatto che sui marciapiedi della Capitale si è verificato un nuovo fatto di sangue, l’ennesimo, con la gente esasperata e le periferie sempre più vittime di una situazione che sta diventando abnorme. Un cittadino albanese di quarant’anni è stato accoltellato nella notte in strada a Roma. A soccorrerlo, in via Silicella, in zona Torre Maura, un pattuglia dei carabinieri del nucleo operativo della compagnia Casilina. L’uomo, che ha alle spalle precedenti, era per terra con una ferita d’arma da taglio al fianco.

Il racconto dell’albanese e l’intervento dei carabinieri

Ha raccontato di essere stato aggredito da connazionali e sono scattate le ricerche dei carabinieri. Sul posto anche una pattuglia del Nucleo radiomobile. Poco dopo sono stati individuati due uomini nascosti dietro un cassonetto. Uno è riuscito a scappare a piedi mentre l’altro è stato bloccato. Si tratta di un cittadino albanese di 29 anni pregiudicato che è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio in concorso. Il ferito è stato portato in ospedale e non sarebbe in pericolo di vita. Ancora da chiarire i motivi dell’aggressione. Proseguono le ricerche per risalire all’altro responsabile.