La Cia avverte, l’Isis pronto a colpire in Occidente: allarme “lupi solitari”

L’Isis sconfitta in Siria e Iraq entro un anno. E’ la previsione dell’Ue. “Si prevede – ha detto il coordinatore europeo anti-terrorismo Gilles de Kerchove parlando alla sessione plenaria del Comitato delle Regioni Ue – che entro un anno Daesh in Siria e Iraq sia del tutto distrutta” grazie all’azione dell’Alleanza. “I fighters europei torneranno” nell’Unione. “Dobbiamo essere pronti a gestirli”. Il coordinatore ha messo anche in guardia rispetto a organizzazioni come quelle salafite che tentano “di reclutare i profughi siriani disillusi”. Ma intanto l’allarme è agghiacciante. Quello del direttore della Cia, John Brennan, che sta per segnalare nelle prossime ore al Congresso statunitense che l’Isis addestra terroristi per attentati in Occidente. In una nota preparata per la Commissione del Senato sui Servizi segreti, il capo dell’agenzia di spionaggio per l’estero degli Stati Uniti avverte inoltre che lo Stato islamico punterà su tattiche di guerriglia per compensare le perdite territoriali subite di recente. L’Isis sta lavorando per allestire un apparato in grado di dirigere e ispirare attentati come quelli di Parigi e Bruxelles e dispone di numerosI terroristi che potrebbero questi attacchi, ha riferito Brennan. Il capo della Central Intelligence Agency inoltre ha confermato che l’Isis sta esortando propri seguaci a compiere attentati in stile lupi solitari nei paesi in cui vivono.