Addio a Tito Salatto: fu parlamentare europeo del Popolo della Libertà

FacebookPrintCondividi

E’ morto Potito Salatto, aveva 74 anni. Era stato vicepresidente della Regione e parlamentare europeo. Aveva militato prima nella Democrazia cristiana, poi, con l’avvento della seconda Repubblica, era passato nel Popolo della Libertà, con il quale era stato eletto a Strasburgo nel 2009. Nel 2010 aveva seguito Gianfranco Fini in Futuro e libertà, di cui era stato coordinatore romano, mentre di recente aveva aderito ai Popolari per l’Italia. Amante della Grecia, dove andava spesso, una settimana fa aveva scoperto di avere un male incurabile, si apprende da “Il Messaggero“.

Gli amici lo chiamavano Tito, era nato a Bari ma si era ben presto radicato a Roma, dove era stato protagonista del mondo dell’associazionismo cattolico con la Cisl e le Acli. E’ stato anche consigliere comunale. Tra i primi a ricordarlo l’ex assessore regionale socialista, Donato Robilotta: «Leale, onesto, coraggioso. Un amico. Ciao Tito».