27enne albanese tentò di dare fuoco alla madre: pena in una comunità

Fu fermato appena in tempo, poco prima dell’irreparabile. E ora la sentenza di condanna è destinata a creare non poche polemiche. Sconterà infatti la sua pena in una comunità di recupero il 27enne che nel settembre scorso è stato arrestato dai carabinieri a San Giorgio, nel Piacentino, mentre tentava di dare fuoco alla madre con un accendino dopo averla cosparsa di benzina.

Il 27enne ha deciso di patteggiare

Il giovane ha patteggiato tre anni e otto mesi di reclusione in tribunale a Piacenza. A fermarlo, appena in tempo, era stato il padre che aveva udito le urla della donna. Il 27enne, di origine albanese, è comparso davanti al giudice per l’udienza preliminare Giuseppe Bersani e al pubblico ministero Emilio Pisante. L’accusa era tentato omicidio aggravato e di resistenza. La vicenda era maturata in un contesto familiare difficile e disagiato.