«Voti Sanders e non Trump? Niente aiuto»: e porta via il carro attrezzi

La competizione elettorale americana entra nel vivo, e il clima si fa di ora in ora sempre più incandescente. Talmente tanto da tracimare fuori dei mega spazi destinati alle convention. Talmente tanto da infiammare gli animi dei singoli elettori, evidentemente in servizio effettivo permanente nel loro ruolo di sostenitori di uno o dell’altro candidato a cui destinare la propria preferenza già da prima dell’ingresso alle urne. E stavolta al centro della querelle polemica finisce un adesivo di Bernie Sanders

Adesivo di Sanders sul parabrezza: il soccorso stradale non aiuta l’automobilista

A testimoniarlo, quanto appena accaduto su una delle tante autostrade d’oltreoceano, dove una donna era stata abbandonata dall’auto in panne. La differenza, su tempestività e risolutezza del soccorso stradale, l’ha fatta un adesivo elettorale, uno di quelli che si regalano alle convention. Uno di quelli che i proseliti più accaniti del rito propagandistico affiggono nei posti disparati, volto compreso. Ma mai l’automobilista in difficoltà, pur coinvolta a titolo personale, avrebbe potuto pensare che l’adesivo del candidato Sanders avrebbe potuto infierire in maniera così diretta sulla sua quotidianità, e invece… Invece succede che quel gadget di Bernie Sanders stampato sull’auto fa sì che il carro attrezzi lasci a terra l’elettrice in difficoltà. L’inusuale episodio si è verificato in Nord Carolina, dove sostenere una scuderia rispetto all’altra nella corsa alle presidenziali Usa ha finito per lasciare – letteralmente – in mezzo a una strada una donna. Anzi: nel bel mezzo di un’autostrada.

Risale sul carro attrezzi e va via senza prestare soccorso stradale

Infatti, appena arrivato a bordo del carro attrezzi sul luogo da cui era stato lanciato l’sos, l’uomo al volante non ha potuto fare a meno di notare l’adesivo a sostegno dell’aspirante candidato democratico alla presidenza sul vetro anteriore della macchina guasta, e a quel punto si è rifiutato – con solerzia politica e propagandistica – di fare il suo dovere. «Tutte le volte che ho avuto a che fare con dei socialisti, non sono stato pagato», ha sostenuto l’autista rivolgendosi all’automobilista in panne e puntabndo l’indice contro l’adesivo di sanders (e il suo schiermento politico), e motivando così la sua decisione di non prestare soccorso. Un atteggiamento sui generis rinforzato anche dalla determinazione dell’uomo a invitare la donna in difficoltà a rivolgersi al governo per l’aiuto richiesto. Secondo fonti stampa il soccorritore renitente è un sostenitore di Donald Trump, e si definisce un cristiano conservatore. «Il Signore – ha sottolineato – è venuto da me e mi ha detto, risali sul carro attrezzi e vai via».